DETTAGLIO NEWS TORNA ALL'ELENCO

11/07/2014 → Una lunga scia di sangue.

reasons why women cheat on their husbands women who cheated why do married men cheat on their wives

È il 29 gennaio 2013 che si apre la lunga scia di morti bianche nei cantieri edili siciliani. A Partinico quel giorno una caduta da un’impalcatura costa la vita a Gabriele Abbate, 43 anni, imprenditore che stava effettuando lavori di ristrutturazione sulla facciata di un immobile. Appena 48 ore dopo, il 31 gennaio, a Fondachello Valdina, in provincia di Messina perde la vita Giuseppe Mascolo, 52 anni, morto sul colpo dopo un volo di sette metri . Stava pulendo la grondaia di un capannone. Il 6  febbraio a Villafranca Sicula, un operaio di Bivona, Mario Cardinale, viene travolto da una frana nella cava Galbasa. Il 9 aprile 2013 a PALERMO Giovanni Mannino, 41 anni, muore investito da un camion che faceva retromarcia. Stava lavorando nel cantiere per la realizzazione della linea tranviaria in via Leonardo da Vinci.  Appena tre giorni dopo, il 12 aprile, a Gibellina (Trapani), un muratore di 66 anni, Luigi Cirrincione perde la vita precipitando dal vano scala di un’abitazione in costruzione. Il 13 maggio a Catania una caduta dall’impalcatura è fatale a Giuseppe Egitto, 72 anni. L’1 giugno a Modica muore Orazio Macauda, 63 anni, caduto dal tetto di un capannone di sua proprietà. Il 30 agosto sull’autostrada PALERMO-Catania, un operaio dell’Anas, Santo Gulino viene investito da un’auto. Il 23 settembre il muratore 39enne Bartolo Todaro muore nel crollo di un muro a Lipari.  A Santa Ninfa, nel Trapanese, il primo di ottobre V.F. muratore di 69 anni, perde la vita cadendo dal tetto di un’abitazione.  Il 7 novembre a Piana degli Albanesi muore Salvatore Parisi, 49 anni, di Belmonte Mezzagno, schiacciato da un muro crollato in via Matteotti.  brLa scia di sangue continua nel 2014: il primo aprile muore a Gela Antonio Vizzini, 54 anni, schiacciato da una gru. Il 4 aprile a PALERMO perde la vita a sessant’anni Antonino Gaglio, che precipita dal secondo piano. Il 9 aprile a Bagheria perde la vita Mario Di Salvo, 65 anni, schiacciato e ucciso da un macchinario di falegnameria. E si arriva al 26 maggio quando a Marineo una betoniera investe e uccide Salvatore Mastropaolo, 36 anni. Stava eseguendo lavori di manutenzione stradale. Il 6 giugno a Misilmeri muore schiacciato da un escavatore un operaio di 36 anni., Francesco Bisconti. brbr